Romario: i migliori 20 goal


Romário de Souza Faria è nato 29 gennaio 1966 a Rio de Janeiro. Soprannominato Baixinho (Bassino) in virtù della sua statura (166 cm), iniziò a giocare all’età di 10 anni nella squadra dell’Estrelinha di Vila de Penha, una società fondata dal padre. Nel 1979 viene ingaggiato dalla squadra juniores dell’Olaria, allora nella serie A brasiliana. Qui è scoperto dal Vasco da Gama, con cui esordisce in serie A nel 1985. Nel 1988 è ingaggiato dal PSV Eindhoven, dove resta 5 anni, con 3 scudetti, 2 Coppe nazionali e la Supercoppa olandese..

Nel 1993 sbarca in Spagna, al Barcellona e vince subito campionato e titolo di bomber. Gioca 83 partite con 55 gol. Nel 1994 contribuisce alla vittoria della nazionale brasiliana al Mondiale 1994, con 5 reti (vicecapocannoniere) e vince il FIFA World Player.

Nel 1995 torna in patria al Flamengo, poco dopo aver annunciato il ritiro. L’anno successivo torna in Spagna, stavolta al Valencia. Nell’estate 1997 torna al Flamengo, dove vince per la quarta volta il campionato di Rio (1999) e due titoli di goleador dello stato.. Nel 1999 torna al Vasco de Gama e vince subito il campionato brasiliano, la Coppa Havelange e la classifica cannonieri. Nel 2002 è alla Fluminense. Nel 2003 tenta l’avventura in Qatar, ma è un flop: 3 partite, nessun gol. A maggio è ancora alla Fluminense.

Torna al Vasco nel 2005 e vince il titolo capocannonieri nazionale e statale. Ad aprile 2006 Romario si trasferisce nel club statunitense Miami FC, club gestito da suoi connazionali nel quale milita anche l’ex verde-oro Zinho.

Firma poi un contratto con l’Adelaide United. Dal 9 ottobre 2006, per inseguire il suo sogno di arrivare a mille gol nella carriera, Romario si sdoppia; infatti ha accettato la proposta di giocare contemporaneamente nel club Tupì della città di Juiz de Fora nello stato di Minas Gerais. Il fuoriclasse partecipa al torneo ‘Ta‡a Minas’ con la squadra di serie C brasiliana giocando quindi il giovedì in Brasile e la domenica in Australia, nonostante tra i due paesi ci siano 12 ore di fuso orario.

Nel 2007 fa ancora una volta ritorno all’amato Vasco dove, secondo il suo conteggio che in realtà sarebbe stato gonfiato includendo i goal nelle giovanili e nelle amichevoli non ufficiali, segna il suo millesimo goal in carriera (dato relativo al 20 maggio 2007), diventando terzo marcatore di tutti i tempi dietro a Pelé ed ad Arthur Friedenreich tra i calciatori brasiliani.


--- Pubblicità ---

--- Pubblicità ---

Lascia un commento

Cerca


Articoli Recenti


Tags

Argentina Barcellona Bayern Brasile Champions Champions League Chelsea Coppa d'Africa Euro 2008 Fiorentina Francia Germania Inter Italia Juventus Lazio Milan Mondiale 2010 Napoli Real Madrid Roma Sampdoria Serie A Spagna Udinese

Ultimi 5 post


Pagine


Tools

Archivio

Iscriviti

rss button Facebook Twitter

Links